Cosa sono i Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA)

I Disturbi del comportamento alimentare sono patologie caratterizzate disfunzioni del comportamento alimentare e/o in comportamenti finalizzati al controllo del peso corporeo, che danneggiano in modo significativo la salute fisica o il funzionamento psicologico.

Un  disturbo dell’alimentazione sconvolge la vita di una persona e ne limita le sue capacità relazionali, lavorative e sociali. Tutto ruota attorno al cibo, alla paura di ingrassare  e alla propria immagine corporea.

Disturbi del Comportamento Alimentare: la classificazione del DSM V

I disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono caratterizzati da anomalie nei comportamenti di alimentazione, da un eccesso di preoccupazione per la forma fisica, da alterata percezione dell’immagine di Sé.

Insorgono prevalentemente durante l’adolescenza e colpiscono soprattutto il sesso femminile.

Secondo il DSM- V (il manuale diagnostico dei disturbi mentali)i principali disturbi dell’alimentazione e della nutrizione sono:

Disturbi del Comportamento Alimentare: caratteristiche e sintomi

I DCA  spesso sono difficili da riconoscere ma ci sono alcuni segnali d’allarme che possono aiutare amici a familiari  da tenere i sotto controllo.

Chi soffre di un disturbo alimentare attua una serie di  comportamenti e caratteristiche ben specifici, tra cui:

-un calo o un aumento di peso corporeo significativo
-la persona mente su quanto e quando ha mangiato.
-episodi di ingerimento eccessivo di cibo di fretta.
-episodi continuati in cui la persona va sempre in bagno subito dopo aver mangiato e quando ritorna sembra rossastra in volto.
-cerca di evitare di mangiare con gli altri.
-taglia il cibo in pezzi molto piccoli
-mangia estremamente lentamente o velocemente.
-indossa vestiti larghi per nascondere la perdita di peso.
-abbuffate alimentari (ingerire una notevole quantità di cibo in un breve lasso di tempo),
-un’intensa attività fisica.

Una caratteristica da tenere in considerazione è la presenza di una alterazione dell’ immagine corporea, ovvero il modo in cui nella mente si è formata l’idea del nostro corpo e delle sue forme.

L’immagine corporea di chi soffre di un disturbo alimentare influenza la sua vita, la  percezione del suo valore come persona e le relazioni sociali.

In conclusione

I disturbi alimentari, come anoressia, bulimia e disturbo da alimentazione incontrollata sono molto frequenti e sono una risposta ad un disagio emotivo molto profondo.

Per questa ragione è importante non sottovalutare questi comportamenti, nonostante sia molto comuni nella nostra società.

I disturbi dell’alimentazione meritano un'attenzione particolare perché possono compromettere la vita e la salute fisica della persona, ed è quindi necessario un adeguato trattamento clinico per intervenire con una terapia idonea, attraverso un lavoro d’equipe tra psicologi, psichiatri e nutrizionisti. 

Posted in Disturbi alimentari e dipendenze, Uncategorized.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *